la-notte-non-riesci-a-dormire-680×350

UN’ESPERIENZA FALLIMENTARE

Voglio condividere con te quello che mi è accaduto qualche giorno fa.

E’ da un po’ di tempo che voglio imparare il cinese, la cultura orientale mi ha sempre ispirato molto. Il mio è più che altro uno sfizio da togliermi, non una necessità lavorativa che mi porta a dover imparare questa lingua così diversa dalla nostra.

Per questo motivo ho iniziato a cercare dei corsi di cinese, accendo il computer e scrivo “imparare il cinese”. Davanti a me si apre una pagina interminabile di corsi online che promettono di insegnarti il mandarino con delle video lezioni.

Sinceramente sono sempre stato un po’ scettico riguardo alle video lezioni, ma sono sempre molto impegnato, vedere le video lezioni quando voglio mi fa comodo, quindi mi sono detto: “Proviamo, magari funziona”.

Ho fatto il download delle video lezioni e pieno di entusiasmo mi sono messo davanti allo schermo del computer ad ascoltare l’insegnante. Avevo veramente voglia di imparare il cinese con quei video, accanto a me avevo preparato carta e penna per seguire tutto al meglio.

Parte la lezione, la professoressa è una signora cinese con un viso molto dolce e accogliente, sembra l’insegnante perfetta. Inizio a pensare “Bello questo video corso, ho fatto bene a comprare queste lezioni”.

L’insegnante si presenta e inizia a darmi delle informazioni riguardo al metodo che mi permetterà di imparare la lingua. Io ascolto con attenzione, non voglio perdermi nulla di quello che dice, mi interessa moltissimo.

Dopo 1 minuto e 10 secondi, la mia mente inizia a distrarsi, inizio a pensare alle altre cose che ho da fare, mi rendo conto che la mia mente è partita per luoghi lontani e che non sto più ascoltando la video lezione, mi do qualche schiaffetto per tenermi sveglio, come stessi dicendo a me stesso: “Dai Filippo, stai attento!”.

Mi rimetto d’impegno, mi siedo dritto sulla sedia come se volessi ordinare alla mia mente di stare concentrata. Passa ancora qualche minuto e mi ritrovo praticamente steso sulla sedia con le braccia incrociate, mi sembra di essere tornato indietro nel tempo, quando ero a scuola e ascoltavo la professoressa che parlava.

La cosa interessante di tutto questo è che la professoressa della video lezione era anche brava, è che sentire parlare qualcuno dall’altra parte dello schermo è veramente una tortura cinese (a proposito di imparare il cinese).

I 5 MOTIVI PER CUI NON COMMETTERE IL MIO ERRORE

Da questa esperienza ho capito alcune cose molto importanti.

1.

Le video lezioni sono carine, ma non servono a nulla, a meno che il tuo obiettivo non sia addormentarti prima di andare a letto.

La concentrazione è una brutta bestia, riuscire a rimanere attenti quando qualcuno parla è difficile, quando parla attraverso delle video lezioni, è praticamente impossibile.

E’ sufficiente una parola per far sì che la nostra mente incominci a vagare lontano.

Non dipende dal nostro livello d’interesse, dipende dalla modalità didattica, in questo caso specifico dalle video lezioni.

Ti faccio un esempio per renderlo più chiaro.

Ti è mai capitato di leggere un libro di storia, trovare scritta la parola Francia e iniziare a pensare al viaggio che vorresti fare, alle persone che vorresti conoscere, ai luoghi che vorresti visitare?

Perché questo accade? Perché i testi sono disseminati di quelle che vengono chiamate “parole grilletto”.

Le “parole grilletto” sono delle parole che aprono nella nostra mente dei pensieri e delle associazioni che, spesso e volentieri, non hanno niente a che vedere con quello che è scritto sul libro.

Quando ascoltiamo delle video lezioni siamo particolarmente vittime delle “parole grilletto”, la distanza tra noi e la persona dall’altra parte dello schermo è talmente grande che distrarci è un attimo.

La nostra mente inizia a vagare lontano, un po’ come se stessimo sognando ad occhi aperti, la persona nello schermo parla, ma noi non riusciamo a sentire le sue parole, è come se ci fossimo solo noi e i nostri pensieri.

Il tempo sotto al video scorre, ma la nostra mente non ha recepito nulla, è rimasta bloccata su pensieri più piacevoli.

Ti sei mai accorto di quanto facilmente accade tutto questo? Spesso accade quando guardi un video di 3 minuti su internet, figurati se devi guardarti una video lezione di 20, 30, 60 minuti, quante volte può succedere!

2.

Le video lezioni sono solo dei surrogati.

Vuoi imparare una lingua? Fai un corso di lingua dal vivo, non farlo online, stai solo perdendo tempo e soldi.

Le lezioni online spopolano in internet perché sono la cosa più semplice da fare.

Se un docente non ha voglia di organizzare un corso, qual è il modo più semplice per fare una cosa una volta sola e non doversi più impegnare? Registra la lezione, la mette in internet e il suo lavoro è finito, facile vero?

Inoltre la video lezione mette al riparo da domande “scomode” i docenti impreparati.

Immagina una lezione dal vivo, un allievo interrompe la lezione e fa una domanda al docente su quello che sta spiegando e il docente fa scena muta. Perderebbe immediatamente di credibilità e probabilmente le persone smetterebbero di seguire le sue lezioni.

3.

Le video lezioni sono l’esatto contrario dell’apprendimento.

Se sei a lezione e il professore spiega un concetto e tu non lo capisci cosa fai?

Alzi la mano e fai una domanda.

L’apprendimento prevede uno scambio, un confronto, a volte anche un dibattito.

Se stai seguendo una lezione online a chi fai la domanda? A te stesso?

Le lezioni online servono solo a farti venire dei dubbi ai quali non puoi dare risposte.

Un metodo di studio efficace deve basarsi su una forma di apprendimento attiva. Cosa vuol dire attiva? Ci deve poter essere un’interazione, uno scambio di opinioni, delle domande e delle risposte.

E’ chiaro che questo non può accadere con delle lezioni registrate, le video lezioni rappresentano l’apprendimento passivo per eccellenza, per questo motivo l’unico risultato che ottieni dalla video lezioni è quello di addormentarti.

4.

Le video lezioni creano confusione.

Come ti spiegavo prima l’apprendimento prevede un confronto, imparare significa porsi delle domande, ma nel momento in cui ti poni delle domande, se non hai dall’altra parte chi ti risponde, nascono i dubbi.

I dubbi generano ancora più confusione di prima e qual è la conseguenza?

Totale insicurezza, non sai più quale sia la cosa corretta e quella sbagliata, invece di aiutarti ti confondono rendendoti ancora più insicuro rispetto a prima.

Per questo motivo la maggior parte delle persone che cerca di imparare con le video lezioni ha risultati disastrosi, impara quella materia male, con poca chiarezza e molte lacune.

Per non parlare di tutti quelli che, nonostante abbiano speso dei soldi, smettono di seguire le lezioni e rinunciano ad imparare ciò che desideravano.

5.

Non esistono i miracoli.

A tutti noi piacerebbe avere la bacchetta magica, ma la verità è che le scorciatoie non esistono.

A volte leggo di persone che dicono che con delle video lezioni puoi preparare degli esami universitari in 7 giorni, solo un credulone può fidarsi di qualcosa di simile.

I risultati universitari sono frutto di un metodo di studio efficace, non di qualche lezioncina online tenuta da qualcuno che dall’oggi al domani si autoproclama guru dello studio.

Se fosse realmente così facile superare degli esami saremmo tutti laureati in corso con 110 e lode, ma non mi sembra che la realtà dimostri questo.

Se anche tu, come me, sei caduto nella morsa delle miracolose video lezioni non mi resta che augurarti “Buonanotte!”

Share this post

Lascia un commento qui

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.