grande-memoria-680×350

Sempre più spesso m’imbatto in siti in cui si parla di corsi di memoria.

Ormai spopolano corsi su quest’argomento, spesso organizzati da improvvisati docenti che solo il mese prima partecipavano al corso come allievi e, senza un minimo di competenza, si improvvisano guru della formazione.

Al di là di questo, se anche gli improvvisati docenti/guru fossero altamente qualificati, un corso di memoria servirebbe veramente?

Avere più memoria non è certo la soluzione a ogni problema, anzi spesso è assolutamente controproducente!

Ti è mai capitato di imparare qualcosa a memoria?

Se il professore ti fa una domanda leggermente diversa rispetto a quello che hai imparato a pappagallo cosa succede?

Lo sai meglio di me …

… ti blocchi, fai scena muta, non sai più su quale specchio arrampicarti.

Immagina di imparare mille pagine a memoria, che tipo di sforzo mentale sovraumano devi fare?

La tua testa si riempie, quasi scoppia di informazioni completamente slegate l’una dall’altra.

Con la testa così piena, ti sembra impossibile memorizzare altre informazioni e, ricordarne altre, diventa sempre più arduo.

Dopo tutta questa estenuante fatica, ti ritrovi con una moltitudine d’informazioni che si confondono nella tua mente e rendono tutti i concetti che hai imparato più caotici.

E, come se non bastasse, dopo quanto tempo dimentichi tutto?

Nel giro di pochissimo tempo (una settimana o un po’ di più nei casi migliori), hai dimenticato la maggior parte di quelle informazioni!

Avere tanta memoria serve solo per fare il figo con gli amici al bar, utilizzando qualche trucchetto per memorizzare le carte (a proposito di questo, alle olimpiadi della memoria ricordare le carte è una delle prove da sostenere, ma, diciamocelo sinceramente, ricordare tante carte, oltre che per barare al casinò, a cosa serve? Giusto a vantarti.)

Quello che serve per premere sull’acceleratore e arrivare, veloce come Bolt, a studiare con risultati straordinari, è un ottimo metodo di studio, non avere più memoria.

Prova a pensarci…

Per studiare ci sono delle fasi da rispettare:

FASE 1: Leggere.

FASE 2: Comprendere e Rielaborare il testo

FASE 3: Organizzare le informazioni

FASE 4: Ricordare

Chi punta tutto sulla memoria fa un errore strategico molto grave, salta alla fase 4, ignorando completamente l’importanza fondamentale delle prime 3.

Passare subito alla fase 4 significa non fare o fare male le altre fasi dello studio, il rischio è, quindi, quello di studiare a pappagallo e in modo approssimativo, senza far veramente tuoi i concetti che stai studiando.

Non puoi passare subito alla fase 4, il tuo studio non regge.

Ti faccio un esempio per spiegarti meglio quello che intendo.

Immagina una mattina come tante, quel giorno ti sei svegliato tardi, hai un appuntamento tra 30 minuti e dopo aver fatto la doccia e esserti cambiato corri in macchina per andare all’appuntamento.

La macchina è ferma nel parcheggio, entri con un salto quasi felino, metti la 4°, giri la chiave e cosa succede?

La macchina non parte.

Non demordi, ci riprovi, hai sempre la 4° inserita, giri di nuovo la chiave, premi l’acceleratore ancora più forte e … niente, la macchina non ne vuole sapere.

Tu sei di fretta, non hai tempo da perdere, devi arrivare all’appuntamento il prima possibile, sei convinto che mettendo la 4° farai prima.

Giri la chiave e nulla, rimani inchiodato nel parcheggio!

Chissà come mai la macchina non è partita!

Non ci vuole certo un meccanico per capire che da ferma, la macchina non può certo partire direttamente con la 4° inserita.

Che cosa devi fare per mettere la 4° senza spegnere la macchina?

(…mi sto sentendo un istruttore di guida in questo momento! Ahahah!)

Metti la 1° e parti, passi alla 2°, prendi un po’ di velocità e metti la 3° e poi, al momento opportuno, finalmente, passi alla 4°!

Ce l’hai fatta! Hai messo la 4° senza spegnere il motore, sei un pilota provetto!

Ecco, la nostra mente funziona allo stesso modo.

La nostra mente è esattamente come il motore di quella macchina.

Qualcuno ti ha convinto che se passi direttamente alla 4° fase, cioè la memorizzazione, fai prima e invece?

Invece la tua mente, a studiare così, non ce la fa, non può farcela, è esattamente come quella macchina che per arrivare alla 4° deve fare 1°, 2° e 3°.

Per arrivare alla fase del ricordo devi prima aver letto, capito, rielaborato e organizzato.

Questo è il motivo per cui i corsi di memoria non servono a niente (a meno che il tuo obiettivo non sia quello di avere la testa inchiodata in garage o barare al casinò).

Non buttare i tuoi soldi puntando tutto su qualcosa d’inutile.

Quello che ti serve è un vero metodo di studio.

Un metodo di studio che ti accompagni, passo dopo passo, attraverso le fasi dell’apprendimento e solo alla fine ti porti alla memorizzazione.

Io posso darti quel metodo di studio, quello che farà andare la tua macchina a 300 all’ora per avere tutti i risultati che vuoi nella metà del tempo!

La tua mente è potenzialmente la macchina da corsa più potente in circolazione!

L’unica cosa che fa la differenza è come guidi la macchina prodigiosa che hai in testa.

METODO DI STUDIO 30eLode t’insegna proprio questo, a diventare il miglior pilota possibile della tua mente. Ti dà tutti gli strumenti e tutte le competenze per salire sul gradino più alto del podio!

Non perdere altro tempo, metti in moto la tua mente!

Share this post

Lascia un commento qui

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.