concentrazione

Premesso che ogni studente ha delle condizioni nelle quali riesce a concentrarsi maggiormente, ecco un paio di consigli che puoi mettere subito in pratica per aumentare la tua attenzione e quindi la tua produttività nello studio.

Una delle principali cause della nostra difficoltà di concentrazione è l’avere troppe… opzioni.

Ogni volta che ci mettiamo a studiare abbiamo mille distrazioni alla distanza di un centimetro, di un click o di un tap. Tutte queste possibilità, queste opzioni, competono per la nostra attenzione (e spesso vincono).

Prima di iniziare a studiare è necessario un periodo di riscaldamento per la nostra mente. Un pò come funziona per il motore di un’auto da corsa, prima di raggiungere il massimo della prestazione, serve riscaldarlo. In pratica, anche quando torniamo a studiare, una parte della nostra attenzione rimane “appiccicata” alla distrazione, a quello che stavamo facendo. Cosa fare dunque per riallinearsi subito con l’obiettivo?

Un buon sistema è di quello di rivedere velocemente gli argomenti che hai studiato nei giorni o nelle ore precedenti. In questo modo, non solo fai un check di tutto ciò che hai fatto, ma sei pronto a ricominciare lo studio da dove avevi interrotto, quindi riprendere il filo del discorso sarà più facile. A questo punto dopo circa 10-15 minuti hai raggiunto il massimo della concentrazione.

Detto questo, nonostante ti sforzi di essere molto concentrato, a volte si presenta anche un’altra circostanza.

Prova a pensarci: ti sono mai capitate quelle giornate in cui sei abbastanza bravo da non cedere alle tentazioni, ma in cui hai comunque difficoltà a concentrarti a causa dei 1.000 pensieri che ti ronzano in testa?

In questo caso a rubarti l’attenzione sono tutte quelle attività che non hai ancora portato a termine, o le situazioni irrisolte, magari personali.

Beh, il tuo cervello soffre questa condizione! Non può infatti sopportare che ci siano questioni irrisolte nella tua vita e quindi non fa altro che ripresentarle alla tua attenzione, anche quando non vorresti. In questi casi ti consiglio di tentare una strada diversa. Prendi un foglio e scrivi velocemente quali sono tutte le situazioni che devi risolvere ed affrontare, dando una breve descrizione delle azioni che devi. Una volta scritte prendi il foglio e mettilo da parte, come se dovessi rimandarne la soluzione; in questo modo avrai la sensazione di avere la questione sotto controllo e scegliere semplicemente di rimandarla a più tardi. In questo modo diventa un pochino più facile riuscire a focalizzarti su ciò che stai studiando.

 

Share this post

Lascia un commento qui

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.